Barolo – “Il re dei vini, il vino dei Re”

È il grande vino italiano per eccellenza, ottenuto da uve Nebbiolo in purezza. Nasce nel cuore delle colline delle Langhe, a pochi chilometri a sud della città di Alba, nel territorio di 11 Comuni che si inseguono in un suggestivo itinerario di colline, cesellate dalla mano esperta dell’uomo e sorvegliate da imponenti castelli medioevali, fra cui proprio quello di Barolo, che ha dato il nome … Continua a leggere Barolo – “Il re dei vini, il vino dei Re”

Vendemmia 2019 – Anticipata già dopo Ferragosto…annata di qualità?

Sarà anticipata già a dopo Ferragosto la vendemmia nella provincia di Alessandria. La decisione è legata principalmente al clima e riguarda in particolare la base spumante, Chardonnay e Pinot Nero e proseguirà con le uve Moscato a fine mese; da settembre toccherà poi all’Erbaluce, al Gavi, al Timorasso, all’Arneis e successivamente a Dolcetto, Nebbiolo, Grignolino e Barbera. Coldiretti stima una minore quantità rispetto al 2018, con una riduzione possibile della produzione del 10%. … Continua a leggere Vendemmia 2019 – Anticipata già dopo Ferragosto…annata di qualità?

C’è chi lo chiama Martinotti, chi preferisce Charmat…ecco come nascono le bollicine italiane

Il metodo Martinotti, o Charmat, o Martinotti–Charmat, è un procedimento atto a produrre vino spumante, mediante la rifermentazione in un grande recipiente chiuso chiamato autoclave. Fu Federico Martinotti, Direttore dell’Istituto Sperimentale per l’Enologia di Asti, a inventare e brevettare nel 1895 il metodo di rifermentazione controllata in grandi recipienti, poi adottato intorno al 1910 dal francese Eugène Charmat, che costruì e brevettò tale attrezzatura. Da qui il doppio nome Martinotti-Charmat. Il metodo prevede una seconda fermentazione … Continua a leggere C’è chi lo chiama Martinotti, chi preferisce Charmat…ecco come nascono le bollicine italiane

Piemonte – I principali vitigni e la loro storia

Il Piemonte rappresenta forse una delle regioni italiane con più storia, passione e amore per il vino e per la vite, con il più alto numero in Italia di bottiglie DOC e DOCG, con e vitigni autoctoni che si caratterizzano per i profumi intensi e per il loro gusto straordinario, frutto di una combinazione di terreno e clima che porta sulla nostra tavola vini di qualità superiore. In … Continua a leggere Piemonte – I principali vitigni e la loro storia

Nebbiolo – Il vitigno dalla ‘Classe assoluta’

Il Nebbiolo è un vitigno autoctono a bacca nera del Piemonte, considerato di pregio e adatto per vini da invecchiamento di alta qualità (D.O.C.e D.O.C.G.). È coltivato soprattutto nelle colline di Langhe-Roero, quindi in alcune zone del Monferrato, Canavese, Astigiano e, in misura più ridotta, Vercellese-Novarese (col nome di Spanna). Ne è autorizzata anche una parziale coltivazione anche in alcune regioni limitrofe del Piemonte, quali Lombardia (in Valtellina, con il nome di Chiavennasca), in Valle d’Aosta (col nome di Picotener, Picotendre o Picotendro), e alcune zone della Sardegna (Luras).Viene inoltre utilizzato anche … Continua a leggere Nebbiolo – Il vitigno dalla ‘Classe assoluta’