World Pasta Day – Ecco come sarà la pasta del futuro

E’ passato da 9 a circa 15 milioni di tonnellate annue il consumo di pasta in dieci anni. Il dato emerge con la presentazione della 21ma edizione del “World Pasta Day” che con il nuovo appuntamento pone al centro l’interrogativo di come sarà la pasta fra 30 anni all’insegna di #Pasta 2050.
Il “World Pasta Day”, ideato e curato da Unione Italiana Food (già Aidepi) e Ipo-“International pasta organization” con la celebrazione del piatto simbolo della dieta Mediterranea per il 25 ottobre, proporrà la manifestazione “Al Dente”.
L’evento coinvolge chef italiani e internazionali che presenteranno nei ristoranti una ricetta ispirata al tema dell’edizione: #pasta2050. Blogger e pasta lover potranno postare foto e video della loro idea di come sarà la pasta tra 30 anni con gli hashtag #pasta2050 e #WorldPastaDay.

scopri le offerte di oggi

Intanto Unione Italiana Food, riunendo pastai, sociologi, esperti di consumo, sostenibilità e food, ha tracciato le sei principali tendenze che caratterizzeranno il consumo dell’alimento nei prossimi 30 anni e che sono tradizione, menù etici, ricette glocal, ingredienti innovativi, attenzione a salute e ambiente. Infine dal punto di vista economico il settore continua a parlare italiano con un piatto su 4 nel mondo e 3 su 4 in Europa prodotti con pasta italiana.

L’Italia si conferma nel 2018 leader mondiale del mercato della pasta, davanti a Usa, Turchia e Brasile a fronte di 3,3 milioni di tonnellate di pasta prodotte (+0,3%).

Fonte: ansa.it

Annunci