Vino fragolino? In Europa vietato dal 1931

Il vino fragolino, quello autentico, vino rosso prodotto dall’uva fragola, non può essere venduto in Europa per via di un divieto legislativo che risale al 1931. L’uva fragola, che nasce dall’incrocio di uva americana ed europea, è infatti molto resistente alle malattie, sopporta bene il freddo, ma dà vini poco pregiati. Il divieto è scattato per evitare il rischio di veder soccombere la vite europea a vantaggio di quella americana e salvaguardare i nostri vini migliori. Ma non solo per questo. Questa legge fu concepita anche per salvaguardare la salute dei consumatori. Infatti l’uva fragola fermentata possiede una presenza di metanolo (sostanza tossica) in quantità maggiore rispetto alle altre viti europee. Con un’attenta vinificazione, però, si può abbassare questi livelli agli stessi livelli degli altri vini.

scopri le offerte di oggi

Il fragolino che si trova in commercio in Italia, è in realtà una bevanda a base di vino, zucchero e aromi al gusto fragola. Gli amanti del vero vino fragolino possono però acquistarlo fuori dall’Unione Europea (Svizzera, Usa, Australia) oppure nel Burgenland, in Austria. Questa è infatti l’unica regione europea dove per motivi storico culturali è possibile produrre e vendere vino ottenuto da uva fragola.

Fonte: focus.it

Annunci