Versa un Brunello di Montalcino del ‘97 in calice di vetro…multa salata per lo chef

Un Brunello di Montalcino del 1997 versato in un bicchiere di plastica? Qualche appassionato di vino urlerebbe al sacrilegio. Ma così dovevano andare le cose a Monte Sant’Angelo, stando al vigile urbano che ha multato lo chef e titolare di un ristorante del centro.

Scopri qui tutti gli sconti

Lo chef avrebbe usato bicchieri di vetro per servire il pregiato vino ad alcuni clienti che stavano cenando all’aperto. Proprio il quel momento, sono passati i vigili urbani che hanno multato il ristoratore: il vino andava versato in un contenitore e in bicchieri di plastica. Il sindaco Pierpaolo D’Arienzo parla di un errore del vigile urbano nell’applicazione di un’ordinanza comunale. Il fatto è stato denunciato dal presidente della Confesercenti Locale, incredulo di fronte a quanto accaduto: nell’ordinanza che vieta di vendere bevande in contenitori di vetro dalle 21 alle 7, “i ristoranti non sono indicati”. E la replica del sindaco non si è fatta attendere: “La mia ordinanza è chiara nel caso specifico purtroppo c’è è stata una leggerezza dell’operatore della polizia municipale che sarà prontamente risolta nel ricorso alle autorità competenti”.

Annunci