Vendemmia 2019 – Anticipata già dopo Ferragosto…annata di qualità?

Sarà anticipata già a dopo Ferragosto la vendemmia nella provincia di Alessandria.

La decisione è legata principalmente al clima e riguarda in particolare la base spumante, Chardonnay e Pinot Nero e proseguirà con le uve Moscato a fine mese; da settembre toccherà poi all’Erbaluce, al Gavi, al Timorasso, all’Arneis e successivamente a Dolcetto, Nebbiolo, Grignolino e Barbera.

Coldiretti stima una minore quantità rispetto al 2018, con una riduzione possibile della produzione del 10%. In generale il Piemonte è in linea con i dati nazionali: la riduzione può arrivare fino al 20% nelle province di Asti e Novara.

Sono ottime però le previsioni sulla qualità, soprattutto per quanto riguarda il grado zuccherino, grazie alle elevate temperature.

 “Le viti non sono in sofferenza ma le prossime settimane saranno fondamentali, molto dipenderà dal clima del resto del mese di agosto e da quello di settembre per confermare le previsioni. – ha affermato il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – E’ una vendemmia che potremmo azzardare a definire di qualità quella che inizierà nei prossimi giorni nei vigneti alessandrini: le operazioni di raccolta scatteranno dopo Ferragosto, soprattutto per quanto riguarda le varietà precoci e le uve destinate alla spumantizzazione che stanno ora entrando nel vivo per raggiungere il clou dalla seconda metà di settembre”.

Annunci